punching ball

In questa guida scopriremo che cos'è il punching ball e come utilizzarlo.

Che cos’è il punching ball

Il punching ball, detto volgarmente anche pungiball è un attrezzo per l’allenamento, utilizzato nella boxe e negli sport da combattimento in genere. Può essere utilizzato in palestra o per l’allenamento amatoriale a casa.

Come è fatto

Il punching ball si compone di 3 parti:

  • La pedana, una zavorra che tiene stabile l’attrezzo durante l’utilizzo
  • La palla: è la parte che viene colpita durante l’allenamento. Può essere realizzata in pelle, similpelle, vinile, ecc.
  • L’asta, che congiunge la pedana alla palla. La particolarità dell’asta del punching ball è quella di poggiare su uno snodo flessibile, che crea il tipico movimento oscillatorio di questo attrezzo. Inoltre l’asta è regolabile in altezza per posizionare in modo corretto la palla (più avanti spiegheremo a che altezza va posizionata).

A cosa serve

Il punching ball serve principalmente ad allenare:

  • Velocità: grazie al movimento repentino della palla
  • Precisione dei colpi. La superficie da colpire è molto ridotta rispetto a un sacco da boxe o una pera veloce, dunque i colpi devono essere molto precisi.
  • Distanza. Il movimento oscillatorio del punching ball simula l’avanzata dell’avversario durante il combattimento. Questo ci consente di lavorare sulla distanza e tutti quei movimenti per schivare i colpi.

Per chi è consigliato

Il punching ball è un attrezzo da allenamento molto tecnico, che è stato concepito per migliorare la tecnica pugilistica. Tuttavia oggi viene utilizzato anche da molti amatori al di fuori della palestra. A differenza di altri attrezzi, come il sacco da boxe (dove un colpo assestato in maniera poco accurata può provocare traumi alle articolazioni della mano), il punching ball non presenta particolari controindicazioni.

Che tipologie di punching ball esistono

Esistono due tipologie di punching ball. I punching ball professionali e i punching ball per amatori. I primi sono realizzati con materiali e manifattura di alta qualità, in quanto devono resistere ai colpi di atleti di livello avanzato. Possono avere un costo che va da 80 € in su, fino anche ai 200 €. I punching ball per amatori, quelli che si possono mettere anche nel garage di casa per intenderci, sono meno resistenti ma anche più economici. Il loro prezzo si aggira sui 50 €.

Come si utilizza

L’utilizzo del punching ball è abbastanza semplice: è necessario regolare la palla all’altezza delle spalle, in modo che le braccia tese siano perpendicolari al tronco. I colpi portati sul bersaglio dovranno essere rapidi e precisi, accompagnati dal movimento delle gambe.

Bisogna indossare i guantoni?

L’allenamento al punching ball non richiede particolari protezioni alle mani. Ad ogni modo consigliamo sempre di indossare delle fasce per le mani o dei sottoguanti, o in alternativa dei guanti 4 oz (come quelli che si utilizzano nelle mma).

Alternative al punching ball

Con questo articolo speriamo di avervi chiarito meglio che cosa è un punching ball e come utilizzarlo al meglio.

Se leggendolo vi siete accorti che questo strumento non fa al caso vostro potete valutare una di queste alternative

Sacco da boxe: se volete allenare tecnica e potenza
Pera veloce: per concentrarsi su forza e velocità

Vedi ora i nostri punching ball

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Sacco da Fit Boxe: le principali caratteristiche

Guida all'acquisto del sacco da boxe