guida guantoni boxe

 

La scelta dell’attrezzatura può mettere in difficoltà il neofita che si avvicina alla pratica sportiva, come le scarpe per i podisti e la racchetta per il tennista. Negli sport da combattimento la scelta più difficile riguarda i guantoni: ce ne sono di diverse marche, prezzi, misure, materiali.

Con questa guida vi aiuteremo a scegliere i guantoni più adatti a voi.

Quali sono i diversi tipi di guantoni?

 

Guantoni 10 oz

I guantoni dieci oz (per oz si intende once, questa sigla indica il peso dei guantoni) sono generalmente i utilizzati nelle competizioni, sia negli sport da tatami (Light Contact e Kick Light) che negli sport da ring (Low Kick, Full Contact, K1, Muay Thai, Pugilato, Savate, Sanda). Hanno un peso di circa 280 grammi e si contraddistinguono per avere il palmo e il pollice coperti.

ALCUNI ESEMPI DI GUANTONI 10 OZ

Guantoni da sparring

Sono dei guantoni a mano chiusa da utilizzare in allenamento, soprattutto per gli atleti che praticano sport da ring (Pugilato, Full Contact, Low Kick, K1, Muay Thai). Permettono un allenamento in sicurezza sia per l’atleta che per il suo compagno d’allenamento. Vanno da un minimo di 12 once (340 grammi circa) a un massimo di 18 (510 grammi). Più aumenta il numero di once e più aumenta la superficie del guantone, la quantità di imbottitura e di conseguenza il peso. La calzata diventa leggermente più larga al crescere delle once. Per un allenamento sicuro consigliamo i guanti da 12 oz a chi pesa fino a 70 Kg, i guanti da 14 Oz fra i 70 kg e gli 80 kg, i guanti da 16 oz fra gli 80 kg e i 90 kg. Per chi pesa più di 90 kg consigliamo guanti di 18 oz.

 

Guantoni da MMA e Grappling

Sono i guanti più leggeri, con un peso che va da 4 alle 8 once. Soltanto le nocche sono coperte e imbottite, mentre le dita sono senza protezione, permettendo all’atleta di eseguire manovre di grappling, come sottomissioni, clinch e proiezioni. In allenamento è consigliabile utilizzarli solo mentre si praticano queste tecniche, mentre durante lo sparring o quando si allenano i colpi di braccia (diretti, ganci e montanti) è consigliato l’utilizzo di guanti dalle 10 once in su.

ALCUNI ESEMPI DI GUANTI DA MMA

Guanti da sacco

Sono dei guanti che si utilizzano in ogni disciplina di sport da combattimento, in particolar modo durante gli allenamenti al sacco, ai guanti da passata, alla pera veloce o con il sacco da fitboxe. Il pollice è l’unico dito senza imbottitura.
Vengono utilizzati in quanto la loro conformazione permette un minor deterioramento durante attività ripetitive come riprese al sacco, scambi su guanti da passata ecc.
Generalmente sono da 6-8 once ma in commercio se ne possono trovare anche di più pesanti. Visto il loro utilizzo è importante che siano ben imbottiti a livello delle nocche; è preferibile indossarli con i bendaggi, in quanto la maggior parte dei modelli non offre molta stabilità a livello del polso. Scopri quando è bene usarli e quando no.

ALCUNI ESEMPI DI GUANTI DA SACCO

Guanti a Mano aperta

Sono i guanti utilizzati nelle specialità di Point Fighting o Semi Contact. Tutte e cinque le dita sono interamente coperte e imbottite. La caratteristica principale è il volume ridotto, e il fatto che il palmo della mano sia scoperto.
Le principali federazioni chiedono che l’imbottitura tra il pollice e le altre dita sia cucita tramite una linguetta. Alcuni modelli in lattice, privi di questo accorgimento, potrebbero non essere utilizzabili in alcune competizioni ufficiali.

ALCUNI ESEMPI DI GUANTI A MANO APERTA

Guanti da Karate/Kumite e Fit Boxe

Sono dei guanti con le nocche imbottite e le dita libere, utilizzati nella specialità del kumite, che permettono all’atleta di afferrare l’avversario per proiettarlo o spazzarlo. A differenza dei guanti a mano aperta, il pollice è completamente scoperto, mentre le altre dita sono coperte e imbottite solo a livello delle nocche. Questi guanti possono essere utilizzati anche nei corsi di fit boxe.

ALCUNI ESEMPI DI GUANTI DA KARATE

Principali caratteristiche da considerare quando acquistate un paio di guantoni

 

Materiale

I guantoni possono essere rivestiti in tessuto sintetico (detto anche similpelle) o in pelle.
Fino a qualche anno fa i guantoni rivestiti in tessuto sintetico tendevano a spellarsi e a deteriorarsi nel giro di pochi mesi di utilizzo, soprattutto se utilizzati in maniera intensa al sacco o su guanti da passata; oggi la qualità dei rivestimenti è parecchio migliorata e non ha niente da invidiare in termini di durata ai guantoni in pelle.
Il guanto in pelle (di bovino, bufalo o vacchetta), sono più morbidi e resistenti, a fronte di un costo maggiore. Questo maggior costo si ripagherà nel tempo grazie alla maggior longevità del guanto fatto di un materiale di qualità superiore.
Se state iniziando a praticare sport da combattimento vi consigliamo di acquistare dei guantoni in tessuto sintetico. Se siete atleti più esperti e se gareggiate, valutate l’acquisto di un paio di guantoni in pelle. Potete anche usare dei guantoni economici in similpelle per l’allenamento e in pelle più performanti in gara.

 

Polso e palmo della mano

Se praticate Muay Thai dovrete fare attenzione a questi due dettagli: infatti i guantoni da Muay Thai dovrebbero essere un po’ più imbottiti a livello del polso, permettendo una maggiore protezioni durante il bloccaggio dei calci; inoltre dovrebbero avere il palmo un po’ più aperto per permettere di afferare meglio i calci e lavorare adeguatamente nel clinch.

 

Tipo di chiusura

Il guantone può essere con chiusura a velcro o con i lacci.
I guantoni con i lacci sono consigliati per chi pratica discipline a contatto pieno, ed esclusivamente come guanto da gara, perché richiedono più tempo per essere indossati, e un compagno che li allacci; indossarli correttamente, da soli, è impossibile. Questo tipo di chiusura offre il vantaggio di essere molto stretta, garantendo una stabilità e un’aderenza del guanto non indifferente; d’altra parte, come già detto, sono meno pratici, in quanto richiedono un aiuto esterno per essere indossati e tolti.
La chiusura a velcro è molto più pratica, e permette di indossare velocemente il guanto, anche senza aiuto esterno. Durante l’allenamento permette di passare da esercitazioni a corpo libero a pratiche di sparring nel giro di pochi secondi. Negli anni le chiusure sono diventate ben salde e durature nel tempo. Anche dopo anni di utilizzo la chiusura in velcro difficilmente si allenta durante l’allenamento.

 

Comfort

Così come per le scarpe, anche il guantone un po’ alla volta si adatterà alla forma della vostra mano. Troverete differenze di calzata fra marche diverse, ma questo è un fattore soggettivo.
Vi ricordiamo l’importanza di indossare SEMPRE i vostri bendaggi sotto i guantoni, sia per proteggere le vostre mani durante l’allenamento/gara, sia per evitare che il sudore impregni velocemente l’interno del vostro guantone, rendendolo inutilizzabile nel giro di pochi mesi.
Se necessario, dovrete adattare il bendaggio alle caratteristiche del guanto e alla specialità che praticate, rinforzandolo maggiormente a livello del polso, delle nocche o del pollice.


Taglie dei guantoni

I guantoni a mano chiusa non hanno taglia, ma si distinguono per il peso, che va dalle 8 alle 18 once. Come abbiamo visto, l’impiego di guantoni di taglie diverse dipende dall’uso che se ne deve fare. In gara da 8 a 10 oz, in allenamento once superiori (vedi il paragrafo dedicato ai guantoni da sparring.)

Se praticate discipline a contatto pieno (anche MMA) un guanto tra le 12 e le 16 once vi permetterà di allenarvi in sicurezza, mantenendo alta la potenza dei colpi. Inoltre, utilizzare guanti più pesanti durante l’allenamento può essere un metodo di condizionamento per migliorare la vostra resistenza, nonché la velocità dei colpi! Al termine di una ripresa da due o tre minuti, anche pochi etti di differenza si faranno sentire sulle vostre braccia!
Recentemente il marchio Leone 1947 ha introdotto nella sua nuova linea di prodotti un guanto da 10 once con taglia M che meglio si adatta alle mani delle ragazze o degli atleti più giovani. Per i bambini potrebbe essere sufficiente anche un guanto da 8 once.
Un po’ alla volta, nel vostro borsone da allenamento ideale dovrebbero esserci almeno tre paia di guanti: un paio di guanti da sacco, un paio di guantoni da allenamento (12, 14, o 16 oz) e un paio da gara (10 oz).

 

Marche e prezzi

Una volta che avete passato in rassegna tutte le caratteristiche illustrate finora, sarete in grado di scegliere i vostri guantoni. Ora rimane solo il prezzo e la marca. I guantoni in similpelle possono costare dai 25 € ai 40 € circa. I guantoni in pelle vanno dai 40 € ai 150 €. All’aumentare del prezzo corrispondono materiali di qualità più elevata e lavorazioni (taglio, cucitura) più raffinate. Le marche sul mercato sono davvero molte: Venum, Adidas, Leone 1947, Everlast, Twins Special, Boxeur Des Rues, Top Ten, ecc. Dalla nostra esperienza notiamo che guantoni di fasce di prezzo simili hanno caratteristiche oggettive abbastanza simili in tutte queste marche. I fattori soggettivi che fanno scegliere una marca rispetto a un’altra sono l’estetica e il comfort di calzata.
I nostri consigli vi aiuteranno ma non bastano. Per scegliere i guantoni perfetti basatevi sui consigli del vostro istruttore, dei vostri compagni, e della vostra esperienza.

Punteggio:
4.7⭐ - Voti: 1672